Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

Calcata: un borgo sul tufo tra Roma e Viterbo

Che si giunga da Viterbo o da Roma, il primo incontro con Calcata è sempre una sorpresa. Dopo una serie di piccoli tornanti il borgo medievale ci appare all'improvviso, arroccato sulla sua roccia di tufo.

Il borgo di CalcataCi si deve allontanare un po' per trovare parcheggio, ma la passeggiata verrà ripagata dalla sola idea di trascorrere qualche ora di relax in un luogo che dà subito l'impressione di essere fuori dal tempo.

Molti creativi hanno scelto Calcata come sede per i loro studi; pittori, musicisti, scultori, una serie infinita di personaggi eclettici che hanno apprezzato la tranquillità di questo borgo, i suoi bellissimi panorami sulla Valle del Treja sottostante e hanno deciso di fermarsi qui.

E' così che Calcata si è ripopolata.

Nel 1935 infatti, una legge aveva decretato l'abbandona e la demolizione delle case in tutti quei borghi del territorio italiano che erano stati dichiarati poco sicuri e a rischio geologico. E' in quel tempo che nasce Calcata Nuova, anche se l'antico borgo non verrà mai davvero abbandonato. Negli anni '60 esso viene riscoperto e nuovi studi del territorio ne testano la solidità e l'abitabilità.

Ecco dunque 5 cose da fare nel borgo medievale di Calcata.

Fare trekking nella Valle del Treja

Tutto intorno a Calcata sono state individuate tracce di un grande abitato falisco, ovvero di quella popolazione italica che aveva come capitale Falerii Veteres, odierna Civita Castellana. E' possibile scoprire le necropoli attraverso dei percorsi di trekking che attraversano la Valle e costeggiano il corso del fiume Treja.

La Valle del Treja, sotto Calcata

Passeggiare per l'antico borgo

L'antico borgo è visitabile solo a piedi e ha un'unica porta di accesso; al suo interno una serie di vicoli stretti si irradiano a partire dalla piazza principale e portano tutti verso gli strapiombi della rupe sulla Valle del Treja.

Entrare nelle botteghe tipiche

Pelletteria, mobili intagliati, rose in cera, antichità, raffinata bigiotteria, e molto altro ancora: qualunque siano i vostri gusti vi consigliamo un giro tra i piccoli negozi di artigianato del borgo!

Botteghe tipiche per le vie di CalcataUna pausa nella Sala da Tè

Un angolo di paradiso nel cuore di Calcata; "La Sala 101" non è solo un nome. Qui si può scegliere davvero tra una serie infinita di tipi diversi di tè, alcuni di produzione propria. Come di produzione propria sono i dolci che accompagnano questa speciale sosta, in terrazza, con lo sguardo sull'intera valle.

Visitare la Chiesa principale

Chiudiamo con una curiosità. Nella Chiesa principale di Calcata era custodita una reliquia del mondo cristiano, il “Prepuzio di Gesù”, secondo la tradizione, portata da Gerusalemme ad Aquisgrana da Carlo Magno e, da questi, donata a papa Leone III. La reliquia sarebbe giunta a Calcata trasportata da un lanzichenecco che l'aveva trafugata durante il sacco di Roma del 1517. 

La reliquia da qualche anno è misteriosamente scomparsa. La piccola graziosa Chiesa merita comunque una visita, prima di ripartire alla scoperta del borgo di Calcata.

La Chiesa di CalcataPer saperne di più leggi la guida completa di Calcata.