Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

Le nuove sfide dell'integrazione europea: il caso della Catalogna - 11 Dicembre Capranica

Importante evento sociale a Capranica, l' 11 Dicembre presso la Sala Nardini: la conferenza "Le nuove sfide dell'integrazione europea: il caso della Catalogna".

Un appuntamento, promosso dalla sede InformaGiovani 8+ di Capranica, per sensibilizzare il pubblico sulle opportunità legate all' integrazione europea e alla cooperazione transnazionale.

Appuntamento a Capranica Venerdì 11 Dicembre ore 17:00

La Catalogna, importante comunità autonoma della Spagna che conta ben 7 milioni e mezzo di abitanti (su un totale di 47 milioni di cittadini spagnoli), negli ultimi anni è sempre più orientata verso la ricerca di indipendenza, come è emerso dalle elezioni autonome dello scorso 27 settembre. Nel 2015 ha aperto una delegazione del suo governo regionale (Generalitat de Catalunya) in Italia.

Luca Bellizzi, capo della sede e delegato della Generalitat a Roma, ha tenuto a specificare sin dall’ inizio del suo mandato quanto l’economia, il commercio, il turismo e il patrimonio culturale siano al centro del suo lavoro di conoscenza del territorio che rappresenta e quanto sia forte l’impegno nella costruzione di relazioni dirette con le istituzioni italiane e suoi i mezzi di comunicazione.

LucaBellizzi_foto

L’Italia costituisce, infatti, un paese strategico per la Catalogna, sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista economico. I dati sulle esportazioni infatti (che pesano per il 28% sul totale delle esportazioni dall’intera Spagna) mostrano che l’Italia è il terzo paese di destinazione (dopo la Francia e il Regno Unito), seguita poi dalla Germania, delle merci prodotte in Catalogna.

Nella struttura delle esportazioni, i prodotti maggiormente rappresentati risultano quelli chimici (16% del totale), le auto e componenti per l’industria motoristica (16,3%), i prodotti alimentari e le bevande (11,6%), i prodotti tessili (7,6%), i medicinali (6.9%) e i macchinari (6,3%). Il 15% degli investimenti esteri catalani si concentra in Italia in settori chiave come quello farmaceutico, delle infrastrutture e tecnologico. I rapporti culturali sono altrettanto importanti, e questo è testimoniato dal fatto che l’italiano sia la terza lingua verso la quale vengono tradotti ogni anno i libri pubblicati in catalano e che l’Italia sia il terzo paese d’origine dei turisti che visitano ogni anno la Catalogna.

La sede della Generalitat de Catalunya a Roma si inserisce nel quadro delle aperture di altre delegazioni all’estero, a supporto delle rappresentanze già operative a Bruxelles, Washington, Parigi, Londra, Berlino e Vienna.

CATALUNYA_EU_Capranica (11.12.2015)

Dopo gli incontri tenutisi nel corso del 2015 presso il Comune di Alghero (SS) e in molte altre città italiane, Luca Bellizzi, Delegato della Generalitat de Catalunya in Italia, fa visita anche a Capranica. Questo accade anche in virtù degli importanti rapporti in essere tra il comune della Tuscia viterbese e la Catalogna già suggellati da un gemellaggio che dura ormai da oltre 10 anni, con il Comune di Ripoll, situato alle pendici dei Pirenei catalani.

Nel corso del dibattito che si terrà venerdì 11 dicembre a Capranica presso la Sala Nardini (Piazzetta Corte degli Anguillara) in occasione dell’evento “Le nuove sfide dell’integrazione europea: il caso della Catalogna | Els nous reptes de la integració europea: el cas de Catalunya” promosso dalla sede di Capranica del Servizio InformaGiovani 8+ e co-organizzato con MFE Roma, Europainmovimento.eu, GFE Roma e con il Centro Studi “La Parabola”, saranno affrontati in particolare i temi relativi all’integrazione europea e alla cooperazione transnazionale. Ci si soffermerà soprattutto sul ruolo delle nuove generazioni, anche in virtù dell’esperienza catalana che vede la Generalitat de Catalunya ai primi posti in Europa per il buon utilizzo dei fondi comunitari.
Quest’incontro assume una particolare rilevanza anche in vista delle elezioni del prossimo 20 dicembre, quando gli spagnoli si recheranno alle urne per eleggere i nuovi membri delle Cortes Generales, ovvero il Parlamento nazionale.

Per informazioni: [email protected]
Evento online: https://www.facebook.com/events/977729848929432/

Info prese da: comunicato stampa evento.