Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

I Presepi Viventi nella Tuscia: scopri quali non puoi perderti

La Tuscia è una terra ricca di storia e tradizioni; molto significative e pronfondamente radicate sono quelle legate alla cristianità, di cui rimangono tracce ovunque, nelle chiese disseminate su tutto il territorio così come nei cammini spirituali che lo percorrono.

Nelle stesse popolazioni locali è molto diffuso il sentimento religioso, che nei periodi di festa come quello natalizio dà vita a numerose manifestazioni, come per esempio i presepi viventi, presenti su tutto il territorio della Tuscia.

Quella dei presepi viventi nella Tuscia è una tradizione molto antica e molto sentita; decine e decine di figuranti in numerosi borghi della nostra terra fanno rivivere la magia di Betlemme e della nascita di Gesù in scenari assolutamente suggestivi.

Presepe civita

Le caratteristiche dei paesi dove i presepi viventi si svolgono, ben si prestano a tale scopo; la Tuscia infatti vanta una serie di centri storici dal carattere antico ma ben conservato, punteggiati di cantine e grotte scavate nella roccia vulcanica, nel tufo e nel peperino, che sono l'ambientazione perfetta per rappresentazioni simili.

La tradizione di realizzare il presepe vivente nasce con San Francesco d’Assisi, che per la prima volta lo realizzò a Greccio (RI) durante il suo eremitaggio nella Valle Santa di Rieti, la notte di Natale del 1223.

Oggi con la stessa devozione e con grande cura dei particolari e altissima partecipazione, sono tantissimi i paesi della Tuscia in cui rivive questa tradizione: scopriamo insieme i cinque davvero imperdibili.

Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio

A Civita di Bagnoregio, "la città che muore", aggrappata ad uno sperone sospeso nella suggestiva Valle dei Calanchi, si svolge uno dei presepi viventi più famosi e pittoreschi di tutta la Tuscia e non solo.

Qui, tra i vicoli stretti e le piazzette silenziose a cui si accede solo attraverso un unico ponte esclusivamente pedonale, viene ambientata la nascita di Gesù.

Presepe vivente di Bassano in Teverina

Scendendo verso la Valle del Tevere, si incontra il presepe vivente di Bassano in Teverina: il borgo, quasi completamente ricostruito dopo la distruzione avvenuta durante la seconda guerra mondiale ospita un notevole presepe vivente alla cui realizzazione partecipano oltre 100 figuranti che simulano antichi mestieri in botteghe appositamente riaperte e adattate per l'occasione.

Presepe Vivente Bassano

Presepe vivente di Corchiano 

Quello di Corchiano è forse uno dei presepi viventi più famosi della Tuscia, una rappresentazione che di anno in anno si fa sempre più coinvolgente e emozionante.

Presepe vivente Corchiano

L'ambiente, anche in questo caso, gioca la sua parte: le varie scene della nascita di Gesù infatti vengono ricostruite all'interno di grotte scavate nel tufo, all'interno del Monumento Naturale delle Forre, al quale si accede attraverso una imponente tagliata viaria di epoca etrusca scavata nella roccia. 

Presepe vivente di Sutri

Una delle rappresentazioni di presepe vivente più particolari e originali è sicuramente quella che si svolge a Sutri, antica tappa della Via Francigena, all'interno della Necropoli Etrusca che sorge all'ingresso della città, lungo la Via Cassia che collega Viterbo a Roma.

presepe vivente Sutri

Il percorso che viene ricostruito all'interno del Parco è davvero suggestivo: botteghe e abitazioni antiche vengono infatti ricostruite all'interno delle grotte presenti nell'area archeologica e al loro interno figuranti in abiti d'epoca riproducono i vecchi mestieri, trasportando il visitatore in un'altra dimensione, lontana millenni.

Presepe vivente di Vetralla

A Vetralla, tra i vicoli e le piazze del quartiere San Giuseppe, si svolge un presepe vivente molto particolare, ambientato nel XIX secoli, con personaggi in costumi d'epoca, botteghe artigiane di fine Ottocento e mercatini tipici.

E non finisce qui. Sono tantissime le rappresentazioni e in generale le manifestazioni che si svolgono nei diversi paesi della Tuscia, da Bolsena a Vallerano, da Capranica a Carbognano.

Presepe vivente civita

Il consiglio è dunque quello di compiere un vero e proprio tour della Tuscia in occasione delle festività natalizie, così da conoscere le bellezze di questa terra, i suoi sapori (sono tantissimi i presepi viventi in cui è possibile fare degustazione di olio e altri prodotti tipici), la sua storia, anche attraverso le sue tradizioni più importanti.