Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

Vetralla: scopri cosa vedere e cosa gustare

Vetralla è un paese dal sapore medievale poco distante da Viterbo. Circondata da due corsi d'acqua, Vetralla ha una posizione strategica che la pone a pochi chilometri, sia da Roma che da Viterbo.

Se vi trovate nei pressi di Vetralla sono sicuramente da visitare alcuni luoghi simbolo della cultura e della storia di questo paese.

La Grotta Porcina

Grotta Porcina è un'interessante area archeologica, venuta alla luce nel 1965 nel territorio di Vetralla, situata lungo il percorso della Via Clodia. Questo luogo deve il suo nome all'utilizzo che si faceva in passato delle antiche tombe etrusche: queste infatti, venivano spesso utilizzate come stalle per maiali, da cui il nome.

Grotta Porcina fu sede di un insediamento etrusco, risalente al VI sec a.C., posto su una strada che da Blera, portava verso Nord. Questa zona rappresenta una delle più grandi testimonianze di architettura funeraria etrusca. E' costituita da un tumulo di 28 metri di diametro, di tipo ceretano, con tre camere in asse.

Particolarità del tumulo risiede nella prima camera, caratterizzata da un soffitto a rilievo a cassettoni regolari e nella seconda, dove si trova un portale di accesso decorato a rilievo di colore rosso.

Inoltre intorno al tumulo maggiore, sono poi presenti altre tombe a camera più piccola e nella vallata sottostante la necropoli, sorge un altare rupestre di forma cilindrica, che presenta decorazioni a bassorilievo di ispirazione orientale.

La Grotta Porcina

La Chiesa di Santa Maria di Forcassi

La Chiesadi Santa Maria di Forcassi, originaria del X sec d.C, nel periodo medievale fu un'importante stazione di sosta per i pellegrini che viaggiavano sulla Via Francigena. 

L'edificio ha un'unica navata, con 3 absidi. Il soffitto originale era costituito da una struttura lignea a capriate e oggi è stato sostituito con una copertura in lamiera. All'interno sono ancora visibili alcuni affreschi dedicati alla Madonna, tra cui una Madonna in trono con bambino e uno dedicato alla Crocifissione. Ancora poi è possibile vedere un ritratto di Innocenzo III, alcune scende di Santi e una raffigurazione dei Dodici Apostoli, risalenti al periodo XIV-XVII.

Se visitiamo l'esterno, è possibile ancora ammirare un piccolo rosone, posto in facciata. Il rosone rappresenta un Nodo di Salomone, molto particolare.

Palazzo Comunale di Vetralla

Il Palazzo Comunale di Vetralla è un edificio molto particolare, situato al centro del paese e risalente al Settecento. Caratterizzato da un'architettura molto particolare, quello che salta subito all'occhio è il campanile a vela nel quale è posto l'orologio centrale.

Le sale interne sono dedicate al Cardinale Eric Stuart, Duca di York, che fu il protettore della città: a lui è infatti dedicato un busto nella sala consiliare. Nella scalinata interna poi sono presenti anche alcuni stemmi legati alla storia inglese.

palazzo comunale vetralla

Il Lago di Vico

Il Lago di Vico è un'altro dei laghi suggestivi e pieni di fascino della Tuscia. Esso è caratterizzato da una morfologia unica nel suo genere: è ricoperto da una coltre di verde che si estende su tutta la valle e i rilievi che lo circondano.

Le sue origini sono legate ad una legenda che fa risalire la sua nascita ad una volontà di Ercole. La realtà invece ci dice che è un lago di origine vulcanica, formatosi appunto dal riempimento di un cratere. Nel corso dei secoli le sue dimensioni scemarono a causa della costruzione in epoca etrusca di un canale sotterraneo che ha permesso di ricavare molti terreni fertili.

Le sue sponde sono ancora verdi e incontaminate, grazie all'assenza di borghi che le popolano. Nel 1982 poi nacque la Riserva Naturale del Lago di Vico, che ha posto molti limiti paesaggistici al fine di mantenere inalterata la bellezza di questo territorio.

La zona del Lago di Vico infatti contiene al suo interno una grande varietà di specie animali e vegetali, tutte da scoprire.

Cosa mangiare a Vetralla

Questa cittadina, oltre ad avere una splendida parte medievale e alcuni esempi di architettura e arte antica, è famosa per i suoi gustosissimi funghi porcini e per l'olio di extravergine di oliva di ottima qualità.

Eccellenze gastronomiche che vengono celebrate durante la Sagra del fungo porcino di fine settembre e la Sagra dell' olio, a dicembre.

I funghi porcini sono uno dei prodotti tipici più importanti della Tuscia. Da sempre il Re dei Funghi con il suo sapore così deciso, il fungo porcino è perfetto per ogni piatto e viene utilizzato nella preparazione di antipasti, primi, secondi e anche contorni. Ottimo anche nelle zuppe, per dare quel sapore in più ad ogni minestra.

La Tuscia è nota per i funghi che crescono nei suoi boschi e quando la stagione lo consente, sono tantissimi gli appassionati, che si addentrano  alla ricerca del fungo porcino più grande e saporito. La Tuscia infatti è il regno di boschi di querce, castagni, faggete, tutti luoghi ideali per la crescita di questo ottimo fungo.

fungo porcino

Tra le eccellenze della Tuscia ed in particolare di Vetralla, abbiamo detto, troviamo anche l'olio extravergine di oliva.

prodotti tipici tuscia vetralla

L'olio extravergine di oliva è un prodotto di alta qualità, ricco di elementi che fanno bene al corpo umano. Questo alimento infatti è alla base della nostra dieta mediterranea ed è ricco di polifenoli, che naturalmente contrastano i radicali liberi. Contiene anche acidi grassi insaturi, che aiutano ad eliminare il colesterolo.

Inoltre il suo sapore così particolare, lo rende il condimento perfetto per ogni piatto. Insomma un elemento che non deve mancare sulla nostra tavola!

Se vuoi gustare dell'ottimo olio extravergine di oliva, MyTuscia ti suggerisce alcuni ottimi frantoi a Vetralla.