• Civita Castellana

    Civita Castellana si erge solitaria su di un alto piano tufaceo. Sita al centro del territorio anticamente denominato Ager Faliscus, Civita Castellana offre al visitatore una suggestiva vista sul Monte Soratte e dal lato opposto sui Monti Sabatini e Cimini.



    Tutto intorno alla cittadina, si estendono le verdi colline della campagna della Tuscia, che donano al paesaggio un aspetto chiaro e rilassante.
    Nonostante il paese sia immerso nelle campagne della Tuscia, Civita Castellana è una cittadina moderna, con molti servizi e strutture per i cittadini e per i turisti che la visitano.



    Punto di grande interesse, posto nelle vicinanze di Civita Castellana è Falerii Veteres e i vari sepolcreti di epoca etrusca e romana.



    Tra le meraviglie architettoniche presenti, si può sicuramente menzionare la Cattedrale di Santa Maria, costruzione di epoca medievale, risalente al 1210.



    Da sempre denominata la “Città della Ceramica” per via delle grandi attività artigianali nel campo della ceramica, presenti sul territorio sia in epoca antica, che in quella moderna.

  • Storia di Civita Castellana

    La storia di Civita Castellana, inizia con i Falisci, un’ antica popolazione che abitava l’Italia centrale. Il territorio dell’attuale città infatti, coincide con Falerii Veters, antico insediamento della popolazione Falisca.

    I Falisci, popolo di guerrieri da sempre, si scontrarono con la vicina Roma, uscendone inevitabilmente sconfitti.

    Da qui, l’abbandono del sito fortificato di Falerii Veteres e la fondazione di un nuovo insediamento: Falerii Novi.

    Nel Medioevo, dopo un periodo di abbandono, la città tornò ad essere abitata e diventò quella che ora è Civita Castellana. Divenne rifugio di Papi, come Clemente III e Adriano IV e fu teatro di lotte interne tra due famiglie, i Di Vico e i Savelli, fino a che nel 1426, la Santa Sede non si riaffermò definitivamente.

    Nel Rinascimento, fu dimora di molti Papi, come Alessandro VI, Giulio II e Pio VI.

    Nel XVI subì due attacchi dai Lanzichenecchi, che avevano compreso l’importanza strategica della città, ma Civita Castellana riuscì a resistere, portando come unica ferita, l’archivio cittadino bruciato.

    I secoli successivi videro un periodo sostanzialmente di pace, anche se Civita Castellana vide passare tra le sue strade, le truppe francesi del generale Mac Donald, i garibaldini diretti a Mentana e lo stesso Vittorio Emanuele II.

    Fu poi in epoca moderna, in particolare nel XIX che grazie ad un imprenditore veneto, Giuseppe Trevisan, che Civita Castellana divenne la città della ceramica.

  • Eventi Civita Castellana

    • Carnevale Civitonico: nella seconda decade di febbraio, si celebra il Carnevale a Civita Castellana, con sfilate di carri allegorici, musica e tante maschere.
    • Fiera nazionale delle Sagre e dell’ Agricoltura: nella prima decade di ottobre si svolge un evento pieno di gusto e tradizione, in cui poter trovare stand gastronomici con prodotti tipici, dimostrazioni di antichi mestieri e tanto altro.
    • Santi Patroni Marciano e Giovanni: a metà settembre si festeggiano i patroni di Civita Castellana, con una solenne processione e il tradizionale rito del bacio.
    • Civita Rockfest: i primi di maggio e di agosto, si svolge questo atteso evento in cui la musica è protagonista.
    • Civitonica: la stagione di cultura che vede nei mesi di settembre, ottobre e novembre un susseguirsi di numerosi eventi culturali, teatrali e musicali.
    • Civita Festival: nella seconda metà di luglio si tiene il Civita Festival con un ricco carnet di appuntamenti con spettacoli teatrali, musica ed arte.
    • Estate Civitonica: per tutto agosto il cinema è protagonista delle notti d’estate di Civita, con la proiezione di alcuni dei più famosi film della stagione. Ingresso gratuito.

    Scopri gli eventi in corso

  • Prodotti tipici di Civita Castellana

    • Carne: carni derivanti da bestiame abituato al pascolo nei verdi terreni della Tuscia e che non conosce OGM o ormoni della crescita. Per questo la carne della Tuscia è una delle migliori.
    • Formaggi: formaggi di capra o mucca, freschi o stagionati, ricchi di sapore e gusto.
    • Ortaggi: coltivazioni degli ortaggi più diffusi, come pomodori, zucchine, cetrioli e frutta.

Scopri anche...

Inserisci la tua azienda

Partner e Sponsor Ufficiali

1604lab S.r.l.
Fotoclick Caprarola
Pack Eat Easy
ExtraVoglio
Informa Giovani
Eventi della Tuscia