• Farnese

    Farnese è un borgo tipicamente medievale, che nasce su di uno sperone tufaceo, ad ovest del Lago di Bolsena.


    Il paesaggio che si apre davanti Farnese è molto suggestivo e affaccia nella parte sud-est su Valle Cupa, una zona collinare di origine tufacea.
    Tutto intorno, il paese è circondato da una lussureggiante vegetazione, tra cui il Lamone, un fittissimo bosco ricco di specie vegetali ed animali.


    Il centro di Farnese è ricco di edifici e resti di epoca medievale, tra cui i famosi “pozzi da butto”, dei pozzi cilindrici di grandi dimensioni, scavati direttamente nel tufo.


    Come molti dei paesi della Tuscia, che sorgono su colline tufacee, anche Farnese è soggetto all’erosione dovuta al basamento su terreno arenaio del blocco tufaceo su cui poggia il paese. Molte opere di consolidamento sono state realizzate e sono tutt’ora in corso per fortificare il basamento.


    Molti sono gli eventi che caratterizzano il paese, tra cui ne ricordiamo alcune: la Sagra della Pastorizia, la Festa della Birra e Farnese in fiore.


    Una curiosità, per le sue caratteristiche di borgo medievale, perfettamente conservato, Farnese venne scelto dal regista Luigi Comencini, come set per alcune riprese dello sceneggiato Pinocchio.


  • Storia di Farnese

    Il territorio di Farnese fu abitato fin dall’ epoca del Bronzo (XII-X Sec. a.C) di cui si ha testimonianza grazie alle numerose tracce di un esteso villaggio di capanne e di frammenti di ceramiche.

    In epoca etrusca il territorio di Farnese era sotto il dominio vulcente. Molti ritrovamenti etruschi sono stati individuati lungo il corso del fiume Olpeta, tra questi le necropoli di Navilgione e Palomabro e la tomba monumentale del Gottimo.

    Dopo la conquista romana di Vulci, nel 280 a.C., anche il territorio di Farnese passò a Roma. Nell’età repubblicana e per tutto il periodo imperiale nacquero numerose villae rusticae, fattorie e pagi.

    In epoca medievale si insediarono i Longobardi, sui resti delle fattorie e ville romane; intorno al 817 d.C. Farnese entrò a far parte della “Tuscia Langobardorum” .

    Per tutto il XIII Farnese fu sottomessa ad Orvieto; risale a questo periodo l’inizio della presenza della famiglia Farnese, a cui si devono numerose costruzioni all’interno della cittadina.

    La fortuna della famiglia inizia con Ranuccio, nonno di Papa Paolo III (Alessandro Farnese, eletto Papa nel 1534): Ranuccio divenne infatti banchiere della Camera Apostolica.

    Il primo vero e proprio signore di Farnese fu Pier Bertoldo e uno dei suoi figli, Galeazzo II, fu il promotore di importanti norme sull’ amministrazione del feudo. A Mario Farnese poi sono dovuti alcuni Statuti ed edifici, come il convento dei Cappuccini, la costruzione di un nuovo quartiere del Borgo.

    La gloria di Farnese però era destinata a finire e il Ducato di Farnese venne ceduto al Cardinale Flaminio Chigi.

    Nel 1798 le truppe napoleoniche tolsero il possesso di Farnese ai Chigi. Più tardi il paese fece parte della Repubblica Romana, per poi tornare sotto il dominio della Chiesa. Venne poi acquistato dai Torlonia e dopo l’Unità d’Italia, passò allo Stato Italiano.

  • Eventi Farnese

    • Sagra della pastorizia: la manifestazione si svolge a fine agosto, con quattro giorni di stand gastronomici, musica e tanti eventi, tra cui una fiera espositiva e una mostra di animali.
    • Festa del cacciatore: i primi di agosto si tiene a Farnese la Festa del Cacciatore, uno degli eventi più importanti della provincia, per quanto concerne il mondo venatorio. Durante l’evento si svolgono gare di Cani da ferma su fagiani, mostra canina e dibattiti sulla caccia.
    • Festa della Madonna delle Grazie: la festa si celebra in occasione del mese Mariano, maggio. Durante la festa si svolge una solenne processione e spettacolo pirotecnico.
    • Festa dell’Assunta: a metà agosto si celebra la Festa dell’Assunta, con la tradizionale processione, spettacoli e musica dal vivo. Da ricordare in questa occasione è anche la Tombola di Ferragosto, un vero evento nell’evento.
    • Festa della Birra: i primi di luglio, a Farnese, si degusta la birra, con tantissime birre artigianali ed eventi.
    • Festa della caccia e della pesca: la manifestazione si tiene a fine luglio e in questa occasione si possono degustare piatti tipici a base di cinghiale, fare il tiro a sagoma e al piattello. Sono previste anche gare di pesca e mostre canine.
    • Farnese in fiore: l’evento di svolge a metà maggio e comprende un carnet di eventi molto interessante. Mostre, gare culinarie, mercatini e tanto altro per 3 giorni di festa.

    Scopri gli eventi in corso

  • Prodotti tipici di Farnese

    • Carne: i verdi pascoli di zona, sono il territorio ideale per la crescita di ovini e bovini sani, che offrono carni di alta qualità.
    • Formaggi: nella provincia viterbese uno dei prodotti caseari più tipici è sicuramente il caciocavallo, dolce o piccate. Si tratta di un formaggipo a pasta filata dura, stagionato da 1 a 6 mesi.
    • Olio Extravergine di Oliva: Olio extravergine di oliva DOP, di sapore deciso e odore fruttato, ha un retogusto amaro con punte di piccante.
    • Vino: A Farnese si producono degli ottimi vini DOC e IGP, dal profumo delicato e armonico e dal sapore vellutato ma secco.
    • Miele: Ottimo prodotto, spesso biologico, dal colore ambrato paglierino e dal sapore molto dolce, con un retrogusto vanigliato.

Scopri anche...

Inserisci la tua azienda

Partner e Sponsor Ufficiali

1604lab S.r.l.
Fotoclick Caprarola
Pack Eat Easy
ExtraVoglio
Informa Giovani
Eventi della Tuscia