• Tarquinia

    Tarquinia sorge su di un colle a 169 m.s.l.m, nella parte della Maremma Laziale. Da sempre centro turistico di grande rilevanza, Tarquinia offre molteplici opportunita ai turisti in visita.


    A pochi chilometri da Tarquinia infatti, si trova Tarquinia Lido, un ‘organizzato centro balneare con molti stabilimenti, ristoranti e negozi. Il centro è dotato di ampie spiagge di sabbia fine su cui nascono numerosi stabilimenti balneari.


    La città di Tarquinia è ricca di testimonianze antiche, risalenti all’ epoca etrusca e medievale. Nel Museo Nazionale è presente una delle più grandi collezioni di reperti etruschi, tra cui preziosi sarcofagi e corredi funebri, ritrovati nelle zone circostanti.


    All’ interno della città, si riscopre invece la tipica architettura medievale, soprattutto nella zona dei quartieri settentrionali, dove sono presenti torri e mura antiche e Chiese. Tra questi ritroviamo la Chiesa di Santa Maria di Castello (XII-XIII sec.), la Chiesa di San Giacomo e quella della Santissima Annunziata.


    Di epoca successiva, ma di altrettanta bellezza, è il Palazzo Vitelleschi, di elegante fattura rinascimentale e ora sede del Museo Nazionale Etrusco.

  • Storia di Tarquinia

    La leggenda vuole che la città di Tarquinia, sia stata fondata dall’eroe della mitologia estrusca, Tarconte.

    Da sempre insediamento di grande rilevanza, ebbe sin da subito rapporti con la vicina Roma, tanto da dare i natali ad alcuni dei Re di Roma (Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo).

    Entrata in guerra con Roma più volte, venne infine sottomessa e divenne parte della Regio VII Etruria, fino al V secolo quando passò sotto il regno romano-gotico di Teodorico e successivamente del Longobardo Ducato di Tuscia.

    Nell VIII venne acquisita come il resto della Tuscia, dai Carolingi e inseguito dallo Stato della Chiesa.

    La vecchia città di Tarquinia subì già dal secolo VI un graduale spopolamento, che si accentuò in epoca medioevale. Fenomeno dovuto probabilmente alle numerose devastazioni compiute dagli incursori germanici e saraceni.

    L’attuale Tarquinia, fu chiamata fino allo scorso secolo “Corneto” (solo nel1922 sarà definitivamente chiamata Tarquinia). Nel VIII secolo infatti, su di un colle contiguo alla città, sorse una rocca, detta Cornietum o Corgnetum.

    Agli inizi del XII secolo, Corneto divenne un libero comune italiano e instaurò rapporti commerciali con le città di Genova e Pisa. Tra il XIII e il XIV secolo, resistette all’ assedio di Federico II e si scontrò con Roma e Viterbo. La città si oppose anche alla Chiesa, ma alla fine dovette sottostare allo Stato Pontificio.

    Nel XV secolo, in seguito alla costruzione del nuovo porto di Civitavecchia, Corneto perse la sua rilevanza come porto dell’alto Lazio.

    Tra la seconda metà del XIX e la fine del XX, la diocesi di Corneto/Tarquinia, venne definitivamente annessa a quella di Civitavecchia.

  • Eventi Tarquinia

    • Carnevale e sagra della castagnola: in occasione del Carnevale anche Tarquinia si veste a festa, con sfilate di carri, maschere e le gustose castagnole.
    • Festa della Merca: la manifestazione si svolge nella seconda metà di aprile per due giorni di eventi legati al mondo della campagna e degli animali.
    • Sagra del cinghiale: nella prima decade di luglio a Tarquinia si gusta il cinghiale, il tutto accompagnato da ottima musica, buon vino e giochi per grandi e piccini.
    • Sagra del ferlengo: a fine ottobre si tiene a Tarquinia la Sagra del Re Ferlengo, con stand gastronomici, giochi medievali e tanta musica.
    • Explore Maremma Walking Festival: manifestazione di fine settembre con percorsi ed itinerari volti alla scoperta della Maremma e delle sue meraviglie.
    • Sagra del Pesce a Tarquinia Lido: per tutti gli amanti del pesce, ad inizio giugno si svolge la Sagra del Pesce, con 3 giorni di degustazioni di piatti a base di pesce.
    • Le sere della tagliata: l’ appuntamento è per i primi di agosto per 3 serate completamente dedicate alla carne, tra cavalli, butteri e il fascino di una manifestazione in stile country.
    • Estate Tarquiniese: rassegna dell’estate tarquinese, con tanti appuntamenti dedicati alla cultura, alla musica e allo spettacolo.
    • Festa della Madonna dell’Olivo: nella prima decade di settembre, a Tarquinia si festeggia la Madonna dell’ Olivo, con torneo di Burraco, celebrazioni religiose, eventi sportivi e musicali.
    • Divino etrusco: tra fine luglio ed inizio agosto appuntamento a Tarquinia all’insegna del cinema e del vino.
    • Etruria Musica Festival: la manifestazione si tiene tra fine luglio ed inizio agosto per un estate ricca di musica.
    • Tarquinilandia - Il paese dei balocchi: i primi di settembre il centro di Tarquinia si trasforma nel paese dei balocchi, con burattinai, trucca-bimbi, giocolieri e tanto intrattenimento a dimensione di bimbo. Ci sarà anche un mercatino artigianale per i più grandi.
    • Festa della Madonna di Valverde: l’ 8 maggio si festeggia la Madonna di Valverde, con messa solenne e musica.
    • Giostra delle contrade: tra fine maggio ed inizio giugno si svolge a Tarquinia la Giostra delle Contrade, un manifestazione ricca di eventi, come spettacoli equestri, rievocazioni storiche e il famoso Palio delle Contrade.
    • Notturni - Tra le Vie della Musica: a fine luglio le piazze di Tarquinia si trasformano in teatri all’aperto dove la musica diventa protagonista, tra jazz, alla musica classica, fino al pop.

    Scopri gli eventi in corso

  • Prodotti tipici di Tarquinia

    • Olio: olio extravergine di oliva prodotto da uliveti della zona, dal gusto fruttato e dal colore intenso. Ottimo come condimento per i piatti tipici locali.
    • Ortaggi: coltivazioni di zucchine,pomodori e frutta fresca.
    • Carne: carni bovine ed ovine di ottima qualità, derivanti da allevamenti pascolati nelle verdi campagne della zona.
    • Formaggi: prodotti caseari di vario genere, tra caciocavallo e pecorino, fresco e stagionato, piccante e dolce.
    • Vino: vini bianchi e rossi, Tarquinia DOC, di alta qualità, ottimi per accompagnare le pietanze tipiche di zona.
    • Funghi ferlenghi: coltivazioni di questo ottimo prodotto si estendono nella zona circostante Tarquinia. Un fungo dal sapore piuttosto deciso, ottimo come contorno o come condimento.
    • Maccheroni con le noci: dolce tipico della tradizione locale, a base di maccheroni, noci, pane di miele, cannella e cioccolato.
    • Patata: prodotto agroalimentare tradizionale, ricco di elementi nutritivi, a pasta gialla e consistente, ideale per gnocchi e contorni.
    • “Diomeneguardi“ :pizza alla teglia a base di farina di mais, zucchero, cannella e uvetta sultanina.

Scopri anche...

Inserisci la tua azienda

Partner e Sponsor Ufficiali

1604lab S.r.l.
Fotoclick Caprarola
Pack Eat Easy
ExtraVoglio
Informa Giovani
Eventi della Tuscia