• Nepi

    Nepi si sviluppa su di un promontorio tufaceo, costeggiato da due profondi canaloni, scavati dal Rio Puzzolo e dal Rio Falisco, due affluenti del Treia.



    Il territorio di Nepi, tra verdi colline e lussureggianti campagne, si estende per circa 8000 ettari, di cui la maggior parte destinati a pascoli ed agricoltura.



    Di grande interesse naturalistico, sono le "Forre",.

    ambienti di natura incontaminata, tante volte descritti nelle opere di grandi artisti e poeti. Queste alte gole, affascinano l’occhio del visitatore che incantato, si perde a guardare il paesaggio quasi ancestrale che gli si presenta innanzi.



    Altra caratteristica peculiare di Nepi, sono le sue cascate, dovute ai grandi salti che i suoi fiumi compiono nel vuoto della vallata.



    Tra gli edifici da visitare, sicuramente annoveriamo la Rocca dei Borgia.


    , edificata su alcuni resti di epoca romana e ampliata tra il 1479 e il 1483 dal Cardinale Rodrigo Borgia, sebbene l’attuale aspetto del Castello sia dovuto ai Farnese.



    L’acquedotto di Nepi, costruito nel 1559 è sicuramente un’opera imponente, di ingegneria civile e architettura.



    Ma Nepi è anche la città della Chiese; tra le più famose, sicuramente il Duomo, edificio del XII secolo e la Chiesa di San Biagio, con al suo interno antiche pitture risalenti al XII secolo.

  • Storia di Nepi

    Il borgo di Nepi sarebbe stato fondato con il nome di Nepe 548 anni prima della nascita di Roma.

    Nell'ager falisco, ai confini con i territori di Veio e Cerere, l'antico centro di Nepi sorgeva su di un’ altura di tufo, cinta da due profonde gole, all’interno delle quali attualmente scorrono i torrenti Pùzzolo e Falisco.

    Alle difese naturali nei secoli, si aggiunsero fortificazioni e mura etrusche, medievali e rinascimentali di cui ancora oggi si hanno le tracce.

    Per la sua posizione strategica sull’antica Via Amerina, vicina all’impenetrabile selva cimina e al territorio falisco/etrusco, Nepi, come la vicina Sutri, subì le conseguenze dell’espansione di Roma verso l’alto Lazio.

    Conquistata dai Romani nel 383 a. C., venne trasformata in una roccaforte e fu la sede della prima colonia romana in terra falisca.

    Fu oggetto di invasioni da parte dei barbari, contesa tra Goti e Bizantini fu poi distrutta dai Longobardi nel 569.

    Dopo secoli di oscurità, nel 1131 divenne libero Comune, al centro di lotte tra famiglie nobili locali degli Orsini, dei Vico e dei Colonna che se ne contendevano il possesso.

    Visse il periodo di massimo splendore sotto il governo dei Borgia e successivamente dei Farnese.

    Alla fine del XV secolo, proprio sotto i Borgia, venne realizzata la rocca , edificata su disegno di Antonio Sangallo Il Vecchio, ancora oggi visibile e luogo di eventi e manifestazioni culturali.

    Nel XVI secolo Pier Luigi Farnese fu nominato duca di Nepi; la sua famiglia apportò migliorie alla struttura urbanistica della città e alla Rocca dei Borgia, finché la città non finì sotto il potere dello Stato Pontificio, rimanendovi fino all’Unità d’Italia.

  • Eventi Nepi

    • Festa di Sant’Antonio - Carnevale Nepesino: Nella seconda metà di Gennaio si festeggia Sant’ Antonio Abate con accensione del “grande Focarone” e una parata di carri carnevaleschi con tante maschere e divertimento.
    • Il palio del saracino: Tra fine maggio ed inizio giugno, a Nepi si svolge il Palio del Saracino con moltissimi eventi enograstronici, tra cui l’apertura delle tipiche taverne in cui degustare piatti tipici della cultura nepesina. Spettacoli di arcieri e cavalieri e non solo, caratterizzano questa manifestazione.
    • Serate Borgiane: Dai primi di luglio fino ai primi di settembre, a Viterbo si tiene la manifestazione Serate Borgiane: kermess di molti interessanti eventi di teatro, musica, danza e spettacolo.
    • Nepiccante: I primi di settembre si celebra il peperoncino, con tantissime degustazioni di piatti e varietà internazionali.
    • Sagra del pecorino romano: Nella prima decade di Maggio, si degusta il pecorino romano del Lazio, insieme a prodotti tipici della Tuscia, con musica ed eventi di vario genere.

    Scopri gli eventi in corso

  • Prodotti tipici di Nepi

    • Pecorino Romano: ottimo prodotto che affonda le proprie radici ai tempi degli antichi Romani. Il pecorino Romano DOP è un ottimo formaggio saporito, ottimo da solo e come condimento dei piatti tipici locali.

Scopri anche...

Inserisci la tua azienda

Partner e Sponsor Ufficiali

1604lab S.r.l.
Fotoclick Caprarola
Pack Eat Easy
ExtraVoglio
Informa Giovani
Eventi della Tuscia