• Vasanello

    Situato nel versante sud-orientale dei Monti Cimini, Vasanello è un comune di poco più di 4000 abitanti e dista dal Capoluogo Viterbo, circa 27 Km.

    Il borgo medievale è caratterizzato da poderoso Castello Orsini-Della Rovere- Colonna e dai tipici campanili delle chiese antiche.



    Le mura merlate e le torri angolari della fortezza, spiccano subito all’ occhio del visitatore.
    Da non perdere poi la visita alla Chiesa di Santa Maria, caratterizzata da un delizioso portico.



    Interessante è anche la Chiesa del Salvatore con il suo favoloso campanile, arricchito da bifore e trifore.



    Molti sono gli eventi che svolgono a Vasanello, tra cui ricordiamo “Ortaccio Jazz Festival”, festiva di musica Jazz sotto le stelle o la golosa Sagra degli Gnocchi.




  • Storia di Vasanello

    A fianco dell'antica Via Amerina, fra il Monte Cimino ed il Tevere, circondato da una cornice di monti, si trova Vasanello.

    Le prime notizie certe di Vasanello (che allora per uno scambio di consonanti e l’assonanza con la vicina Bassano era chiamato Bassanello), risalgono al X secolo, quando il centro era stato concesso in feudo dal Papa all’ Abbazia di San Silvestro in Roma.

    Nel XIII secolo l’Abbazia passò in mano ad una comunità religiosa femminile che amministrò anche i terreni circostanti, donandone una parte alla comunità.

    Nel Medioevo, nel periodo delle lotte intestine a Roma, Bassanello visse un periodo di relativa tranquillità, protetto dalle sue mura e da una convenzione con i comuni vicini allo scopo di mantenere pace reciproca e difendersi dai comuni nemici.

    Nel corso dei secoli i diversi Papi concessero il castello di Bassanello e quindi i suoi territori a potenti famiglie locali, come gli Orsini, i Della Rovere, i Colonna.

    Con questi ultimi si inaugurò un periodo di stabilità e splendore per Bassanello, fino a che nel XVII secolo i beni di Bassanello passarono alla Banca d’Italia e quindi all’Università Agraria.

    Il castello fu infine acquistato all’inizio del secolo scorso da Luigi Misciattelli che lo restaurò e vi impiantò una ceramica di pregevole fattura.

    A questo punto il paese tornò a chiamarsi Vasanello, da “vaso”, perché i primi che si insediarono sulle sue terre lo fecero per iniziare questa attività pregiata, ripresa solo secoli e secoli dopo.

  • Eventi Vasanello

    • Ortaccio Jazz Festival: i primi di agosto si svolge l’ Ortaccio Jazz Festival, rassegna di musica Jazz, con molti appuntamenti e concerti in tema.
    • Festa del Calendimaggio: nella seconda metà di maggio, si celebra la Festa di Calendimaggio al Castello Orsini, per riscoprire la bellezza della primavera e la vita ai tempi del Medioevo, con artigiani e artisti di strada.
    • Sagra dello Gnocco: la sagra si svolge tra fine luglio ed inizio agosto, e sarà un’ottima occasione per conoscere ed assaggiare "lo gnocco cò la rattacacio", un tipo di pasta fatta con farina e uova.
    • Le vie del gusto: itinerario eno-gastronomico di fine settembre che si svolge nel centro storico di Vasanello.
    • La porticella in fiore: manifestazione florovivaistica di fine aprile, con molte location addobbate di fiori primaverili per un tripudio di colori e profumi.
    • Scopri gli eventi in corso

  • Prodotti tipici di Vasanello

    • Nocciole: nocciola di alta qualità, derivante dai numerosi noccioleti presenti in zona. Ottima per la realizzazione di dolci tipici e non solo.
    • Vino: vino bianchi e rossi provenienti dai vitigni di zona, perfetti per accompagnare tutte le pietanze del menù locale.
    • Formaggi: caciotte, ricotte e pecorini, sono solo alcuni dei prodotti caseari della zona.
    • Gnocco cò la rattacacio: gnocco di farina e uova dalla caratteristica forma a cupola.

Scopri anche...

Inserisci la tua azienda

Partner e Sponsor Ufficiali

1604lab S.r.l.
Fotoclick Caprarola
Pack Eat Easy
ExtraVoglio
Informa Giovani
Eventi della Tuscia