Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

Festa delle Ortensie: Bolsena 23 - 24 - 25 Giugno 2017

L'ortensia è un fiore molto particolare, dall'animo romantico e molto scenografico le cui tonalità vanno dal bianco tenue fino al blu cobalto. Se sei appassionato di questo fiore così incredibile, non devi assolutamente perderti la Festa delle Ortensie a Bolsena il 23-24-25 Giugno.

Il borgo di questo splendida cittadina si riempirà di mille colori e profumi, grazie a questo evento che celebra l'ortensia in tutte le sue forme e dimensioni. Tra vicoli, piazzette e strade, potrai ammirare la bellezza di questo fiore, proveniente dal Giappone e dalla Cina. Potrai apprezzare tutte le varietà più particolari e godere dei loro favolosissimi colori.

La Festa delle Ortensie di Bolsena, è arrivata alla sua diciassettesima edizione e come ogni anno, sono attesi tantissimi turisti e curiosi da tutte le parti del Lazio e non solo...L'evento è organizzato dall' Associazione Amici delle Ortensie, in collaborazione con il Comune di Bolsena. Scopo della manifestazione è quello di far conoscere e far diffondere la cultura legata a questo splendido fiore, grazie anche all'intervento di vivaisti esperti ed appassionati.

La festa viene celebrata proprio nel massimo picco di fioritura dell' Ortensia, proprio per presentare la pianta e i suoi fiori al massimo della loro bellezza. Bianca, rosa, azzurra, viola, ma anche screziata, tante sono le combinazioni di colore legate a questo fiore, che nel corso della Festa dell' Ortensia, decorerà tutte le strade di Bolsena.

L'intero centro storico, da Corso Cavour, Piazza San Rocco fino a Piazza Matteotti sarà un  unico grande giardino dove poter ammirare questo fiore così suggestivo. Lungo tutto il percorso poi, sarà possibile ammirare anche alcune mostre pittoriche e degustare alcuni dei prodotti tipici del luogo.

Saranno quindi tre giorni completamente dedicati alla natura, all'arte e al buongusto, per un weekend ricco e pieno di iniziative.

Cosa visitare a Bolsena

Puoi poi approfittare della Festa delle Ortensie anche per visitare alcuni luoghi caratteristici di Bolsena. MyTuscia ti propone alcune tappe.

Lago di Bolsena

Cosa c'è di meglio di una bella passeggiata al tramonto sul lungo lago di Bolsena, rinfrescarsi i piedi nelle sue acque e dare da mangiare ai cigni che ormai abitano le sue sponde? Il lago di Bolsena è uno dei laghi vulcanici più estesi della Tuscia e sicuramente uno dei più suggestivi.

La sua vastità è talmente grande che ospita al suo interno anche due Isole di origine vulcanica: l' Isola Martana e l'Isola Bisentina, entrambe emerse a seguito di attività vulcaniche.

 

lago di bolsena viterbo Tuscia

Circondato per buona parte dai Monti Volsini, il Lago di Bolsena tocca alcuni borghi molto suggestivi, oltre Bolsena stesso. Marta, Capodimonte, Gradoli e Montefiascone, sono bagnati dalle sue acque.

La pesca è una delle attività fiorenti delle cittadine che si estendono sulle sue sponde ed in particolare si pescano coregoni, tinche, lucci e lattarini.

Il Lago di Bolsena è poi anche ambita meta di molti turisti, poiché è un lago balneabile dove si possono praticare molti sport acquatici, come SUP, windsurf, vela e pesca sportiva. Inoltre il lungolago è la meta ideale per chi è alla ricerca di un pò di relax, immerso in una cornice unica come quella del Lago di Bolsena.

Bolsena

La splendida cittadina di Bolsena è situata sulla sponda nord-orientale dell'omonimo Lago, che le conferisce un aspetto romantico e molto suggestivo. Il lungolago è uno dei percorsi più romantici e belli della Tuscia perché si estende lungo un camminamento di ombrosi pini marittimi. Un luogo perfetto per ricaricare le batterie dopo una settimana di lavoro.

Da non perdere è poi il favoloso borgo, interamente medievale, con la Rocca dei Monaldeschi e le antiche Chiese.

castello bolsena

 

La Rocca Monaldeschi

Splendida Rocca che si affaccia sul Lago di Bolsena e sull'intera città. La sua edificazione risale al 1295, quando le magistrature di Orvieto vollero fortificare tutti i castelli presenti nella zona del lago. Nel 1334 Ermanno Monaldeschi divenne potestà del centro e fece della Rocca la sua dimora e da questo momento in poi la famiglia Monaldeschi si occupò di molti dei lavori di fortificazione e restauro della Rocca.

Verso la fine del 1400 fino al 1600, la Rocca cadde in degrado e fu anche saccheggiata dai Lanzichenecchi, fino a che non venne affidata al Cardinal Sanesio. Negli anni seguenti una parte della Rocca divenne anche carcere. Nel 1815 poi, furono proprio gli stessi abitanti di Bolsena a devastarla, per evitare che passasse nelle mani di Luciano Bonaparte.

A partire dal '900 si susseguirono molte attività di restauro e riqualificazione della Rocca e oggi questa, ospita il Museo Territoriale del Lago di Bolsena.