Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale carrello: 0,00 €
Vai alla Cassa

View Cart

I laghi vulcanici della Tuscia, scoprili con MyTuscia

Quello della Tuscia è un territorio vasto e molto variegato: due sistemi montuosi, distese pianeggianti che arrivano fino al mare, borghi costruiti sul tufo, acque termali, ampie faggete e molto altro ancora, tra cui dei bellissimi laghi vulcanici, tutti da scoprire!

Fanno parte della Tuscia tre grandi laghi vulcanici: da nord a sud incontriamo infatti il lago di Bolsena, quello di Vico, il piccolo lago di Monterosi e infine il lago di Bracciano, il più vicino a Roma.

Il Lago di Bolsena

Il primo, quello di Bolsena, è il lago vulcanico più esteso in Europa. Le due isole Bisentina e Martana che spuntano al centro delle sue acque sono la testimonianza dell'attività vulcanica lunga millenni che ha interessato questo territorio.

Lago di Bolsena

Lago di Bolsena

Meritano sicuramente una visita i borghi che si affacciano sul Lago, tra cui Bolsena e Capodimonte, così come anche Marta, famosa per la "Barabbata" e Montefiascone, che domina dall'alto il lago di Bolsena.

Da provare i vini locali: dalla Cannaiola al noto Est, Est, Est!

Il Lago di Vico

Il Lago di Vico è un lago anch'esso di origine vulcanica, circondato da una fittissima vegetazione che lo rende un luogo incontaminato, perfetto per una giornata di totale relax a due passi dalla bella Caprarola e dai Monti Cimini.

La sua origine, per molti, ha carattere mitico; sarebbe stato Ercole infatti l'artefice della sua formazione!

Lago di Vico

Lago di Vico

Dagli anni '80 il suo territorio è stato riconosciuto "Riserva Naturale", denominazione che è stata successivamente estesa da Caprarola anche alla zona che ricade sotto l'amministrazione territoriale di Ronciglione.

Ad oggi dunque la Riserva Naturale del Lago di Vico comprende il bacino lacustre, dalla caratteristica forma a ferro di cavallo, la cinta montuosa che lo circonda, la zona palustre e quella boschiva, con la grande varietà di flora che nelle diverse stagioni regala colorazioni suggestive e sempre nuove.

Da non perdere una passeggiata nella faggeta del Monte Venere e la degustazione dei prodotti tipici, tra cui prime fra tutte le Nocciole della Tuscia.

Il Lago di Bracciano

Il terzo lago vulcanico della Tuscia è il lago di Bracciano, meta privilegiata dei romani che ha subito, negli anni, una forte "urbanizzazione".

Siamo già nella Tuscia Romana e sicuramente nel lago più marcatamente turistico rispetto agli altri; nonostante questo nasconde anch'esso tesori preziosi come i borghi di Trevignano Romano ed Anguillara e il bellissimo castello Orsini Odescalchi di Bracciano, di origine medievale, oggi sede di importanti eventi e manifestazioni pubbliche e private.

Lago di BraccianoIl Parco Naturale istituito intorno al lago di Bracciano è un luogo di grande interesse naturalistico e comprende tra l'altro il piccolo Lago di Martignano, anch'esso di origine vulcanica. 

Il Lago di Martignano è un vero e proprio lago craterico, nato sul cratere di un vulcano, mentre quello di Bracciano è il risultato dell’azione di alcune faglie e di un collasso vulcano-tettonico risalente a oltre 300 mila anni fa che provocò la depressione oggi occupata dalle acqua del lago stesso.

Lago di Martignano (Ph: leterredellago.net)

Lago di Martignano (Ph: leterredellago.net)

Anche in questo caso non mancano le specialità culinarie. Vale la pena infatti assaggiare l'olio locale e il pesce tipico di questi laghi, tra cui lucci, tinche, coregone, anguille e lattarini!

Il lago di Monterosi

Meno conosciuto rispetto ai primi tre, il Lago di Monterosi è un piccolo cratere di forma circolare e un diametro di circa 600 metri e appena 2 km di circonferenza.

Nato da un cratere del gruppo dei monti Sabini, gli stessi che hanno dato origine ai laghi di Bracciano e Martignano, il lago di Monterosi sorge sul territorio dell'omonimo centro, nei pressi della Via Cassia, la strada consolare che collega Viterbo alla capitale.

La bassa profondità delle sue acque ha favorito la nascita di piante acquatiche e ninfee e il territorio circostante, incontaminato e lasciato a pascolo fa di questo specchio d'acqua una piccola preziosa attrattiva della bassa Tuscia.

Circondati da natura incontaminata e splendidi borghi, i laghi vulcanici della Tuscia sono il luogo ideale per un momento di relax. Se poi amate mangiare pesce fresco accompagnato da del buon vino, non vorrete più andarvene!